Le preziose ridicole al Teatro San Paolo

26 febbraio 2015 
Nel salotto in stile barocco dove si svolge la pièce di Molière nell' originale adattamento e regia di Ester Cantoni, è ambientata la commedia in prosa dell'autore francese che denunciò attraverso la comicità, la preziosità del barocco e l'abuso della raffinatezza del mondo aristocratico parigino, dove due cugine di Digione giungono, per assaporare il lusso nei salotti della capitale francese e magari unirsi in matrimonio con due uomini dai titoli nobiliari.
Magdelon (Ester Cantoni) e Cathos (Maria Lauria), sono due cugine che arrivano a Parigi per uscire dal contesto ristretto della regione della Borgogna, nota per la produzione della mostarda. Tra un centro estetico e lo shopping compulsivo, alla ricerca di griffe francesi e italiane come Dior o Cavalli, vengono avvicinate da due gentiluomini, che si presentano con regali mediocri e perciò sono snobbati dalle due donne. Quando questi ultimi capiscono che Magdelon e Cathos sono in realtà delle provinciali, si travestono da gransignori per corteggiarle. Le ragazze credendoli tali, li assecondano, pensando di poter entrare con loro nell’alta società ma arrivano i due gentiluomini e palesano la burla facendo fare loro una figura meschina.
Nell'adattamento della Cantoni, dove le azioni sono scandite da deliziosi quadri che come scatti fotografici, cristallizzano l'immagine, ci sono numerose differenze con la pièce di Molière, soprattutto nel linguaggio, dove il provincialismo dei personaggi femminili è tipicamente italiano, senza il minimo accenno alla loro provenienza francese, mentre sono stati più convincenti e comici La Grange e Croisy, i personaggi maschili interpretati da Giuseppe Renzo e Stefano Starna, con particolare apprezzamento per la performance di Giuseppe Renzo, adeguato nell'alternare i diversi registri linguistici e dotato di una voce ricercata e della giusta aspirazione francese, nella parte del marchesino, efficace e abile nel travestimento ed estremamente comico nelle scene di danza oppure mentre declama le sue ridicole poesie.
Un altro spettacolo divertente della Compagnia dei Borghi che ha debuttato al Teatro San Paolo il 25 febbraio e che sarà in scena fino al 15 marzo 2015. Da vedere.

di Tania Croce



Cast:
Ester Cantoni
Giuseppe Renzo
Maria Lauria
Stefano Starna
Musiche originali e disegno luci di Bruno Ilariuzzi
Tecnico luci Massimo Sugoni
Scene e Costumi di Clara Surro







Nessun commento:

Posta un commento

PennadorodiTania CroceDesign byIole