Show spaziale di Enrico Brignano al Sistina dal 27 gennaio al 29 marzo 2015

31 gennaio 2015 
Enrico Brignano, torna in teatro con uno spettacolo nuovo, tecnologico, al passo coi tempi, però, come sperava il papà durante la sua infanzia, crede sia importante per l'uomo, conoscere le sue origini. Così al Sistina, si spengono le luci e nel silenzio totale, avviene un'esplosione, è il Big Bang e da lì, comincia tutto.
Sul palcoscenico, il comico romano è avvolto da immagini suggestive provenienti da un maxi schermo di oltre quattro metri, che lo accompagnano per due ore e trenta, insieme ai ballerini che attraversano millenni di storia, fino ad arrivare sullo spazio. Un fiume di battute ironiche e talvolta ciniche e furiose, coinvolgono il pubblico che osserva uno degli attori più amati del teatro italiano, mentre scende dal palcoscenico per riflettere insieme sull'evoluzione della specie umana e sulla natura tutto sommato imperfetta dell'uomo. Nozioni scientifiche si alternano a citazioni letterarie e a canzoni di estrema bellezza, si parla di app, wi-fi, di 'spelamento', d'amore, non si parla di politica oppure di sanità, perché entrambi gli argomenti amareggiano un comico e cittadino romano, avvilito per lo stato di degrado della sua stupenda città. E' uno spettacolo da vedere perché stavolta, oltre a ridere, ci si accultura. "Evolushow" è ambientato nel mondo 2.0, però le comunicazioni importanti, vanno scritte con carta e penna e sono questi gli strumenti di cui il comico si serve, per rivolgere il suo messaggio ai giovani. E' stato uno spettacolare viaggio nel tempo stasera al teatro Sistina, dove ho trovato un Brignano evoluto, però è rimasto l'artista eccezionale di una volta. Un applauso anche agli altri autori, ai musicisti, ai costumisti e al cast 'spaziale' di questo show.

di Tania Croce

Nessun commento:

Posta un commento

PennadorodiTania CroceDesign byIole